English Español Français Deutsch Italiano Český Polski Русский Українська Português Eesti 中文

Conoscere Dio al giorno d'oggi, sviluppo e significato della vita.
Metodologia dello Sviluppo Spirituale.

 
Che cos’è la Verità?
 

Vladimir Antonov

Che cos’è la Verità?

Traduzione di Tatiana Baldi
© V. Antonov, 2010.

 


 

In questo piccolo opuscolo sono presentate in forma sintetica le risposte sulle domande importanti della nostra esistenza: qual è lo scopo delle nostre vite sulla Terra, come realizzarlo nel modo più efficace, che cos’è Dio e cosa è l’uomo, come deve essere il nostro rapporto con Lui? Sono stati usati i rimandi sulla letteratura moderna e altre fonti, nelle quali si parla di questo in modo più dettagliato.

Il libro è destinato a tutti coloro che cercano le risposte alle domande su indicate.

 

Che cos’è la Verità?

Questa domanda sottintende un’attesa della seria risposta filosofica di gran valore della cosa più importante della nostra esistenza: qual è l’essenza della Creazione del Mondo, qual è lo scopo delle nostre vite sulla Terra e come realizzarlo nel migliore modo possibile?

La risposta più laconica è:

L’Evoluzione procede nell’Organismo Universale dell’Assoluto. E ognuno di noi deve partecipare a questo Processo nel modo più armonico.

Per raggiungere questo scopo noi dobbiamo cercare di:

— Diventare delle coscienze (anime) sufficientemente grandi, forti e mobili — per acquisire la capacità di spostarsi volontariamente da una dimensione dello spazio pluridimensionale all’altra su tutta la loro scala, in pratica conoscere di persona questa struttura pluridimensionale dell’Assoluto — dalle frontiere con l’inferno fino alla Dimora del Creatore.

— Imparare a stare in modo stabile nella dimensione suprema dello spazio: nella Dimora del Creatore — nell’Unione con Lui.

— Facendo abituare se stessi allo stato dell’Unione, Essere Uno con il Creatore, acquisire la capacità di essere unito al tutto Assoluto.

Avendo raggiunto questi stati superiori è possibile nel modo più efficace, al Livello Supremo della competenza, partecipare al Processo dell’Evoluzione, aiutando anche l’altra gente incarnata nel proprio perfezionamento spirituale.

Disincarnandosi, tali Individualità, raggiunta la Perfezione diventano gli Spiriti Santi. Invece, incarnandosi di nuovo secondo la Propria Volontà nella comunità umana, diventano Messia, Avatar Divini.

Ma anche quelli, che ancora non hanno raggiunto gli scalini superiori del perfezionamento, possono, già adesso, trovare le cose degne da fare sulla Terra — non soltanto per il proprio perfezionamento, ma anche nel servire, come la partecipazione, al limite delle proprie possibilità, al Processo dell’Evoluzione.

Ognuno pensi: come posso servire, come posso già adesso essere utile?

Anche la cura delle piante e degli animali, il mantenimento dell’altra gente con cibo, vestiario, abitazione, partecipazione alla riproduzione umana, educazione dei bambini — tutto questo è necessario. Esistono anche tante altre possibilità. Il più importante principio della scelta è questo:

Aiutare nel bene e cercare di non danneggiare nessuno in nessun modo: né con la parola, né con l’azione, neanche con il pensiero o le emozioni.

* * *

Adesso parliamo di tutto questo più dettagliatamente. Anche fra la gente religiosa è molto difficile trovare coloro che capiscano almeno il significato della parola Assoluto. E ce ne sono ancora meno di quelli che sanno del meccanismo della corretta crescita della coscienza, del passaggio da una dimensione spaziale all’altra, e della conoscenza del Creatore nella Sua Dimora!

Siccome, di tali domande, abbiamo già parlato tante volte e abbiamo spiegato negli altri nostri libri e nel film (guardate la lista al termine del testo), adesso mi limito ad una breve sintesi.

Dunque, che cos’è Dio?

Sotto questa parola, di solito, s’intende prima di tutto il Creatore (Lo chiamano anche come Dio-Padre, Allah, Ishvara, Tao, Consapevolezza Primordiale, Geova Adibuddha, Svarog e altri nomi nelle lingue diverse dell’umanità). Il Creatore non è un vecchio, seduto sulla nuvola, come a volte Lo disegnano, ma l’infinito, secondo i parametri dimensionali e temporali, Oceano della Sottile Consapevolezza Primordiale, che è presente nella dimensione suprema dello spazio.

Con la parola Dio la gente chiama anche i concreti Rappresentanti del Creatore, uniti a Lui nella Loro Essenza, disincarnati o incarnati. Quei Rappresentanti disincarnati del Creatore sono chiamati Spiriti Santi; ma il Loro insieme è lo ´Spirito Santo´ (cioè l’ultimo termine ha senso collettivo).

È importante anche capire che il Creatore e la Sua Creazione sono l’Unico Pluridimensionale Organismo Universale. Questo è l’Assoluto, cioè ´Assolutamente Tutto´.

Lui si trova nello stato del continuo sviluppo, l’Evoluzione. Proprio per il mantenimento di questo Processo il Creatore crea “isole” materiali nell’Oceano di Sé — pianeti, sui quali, incarnandosi conseguentemente, nei corpi materiali vegetali, animali, umani, si stanno evolvendo le unità consapevoli (le anime individuali). Il punto finale del loro sviluppo è l’acquisizione (proprio tramite le ultime incarnazioni umane) del Perfezionamento e dell’Unione con il Creatore.

Adesso dovrebbe essere chiaro che l’uomo — non è un corpo, anche se tanta gente continua a crederlo. L’uomo è un’anima, una consapevolezza, che è stata incarnata soltanto per un periodo di tempo, nei corpi materiali, con lo scopo di procedere le seguenti tappe del proprio sviluppo.

Ognuno di noi è libero di scegliere — perché ha il diritto di prendere le decisioni nelle diverse situazioni della vita, le quali dopo in seguito influiscono sui nostri destini nel futuro. (In altre parole i nostri destini li creiamo noi stessi. Ma realizzano essi gli Spiriti Santi — i nostri Insegnanti e Maestri Divini). L’etica è il nome della scienza, che dovrebbe occuparsi di analizzare i processi della formazione dei destini nella conseguenza delle nostre decisioni etiche. L’etica fa parte dell’ecologia — della scienza dei rapporti dell’organismo con l’ambiente naturale, che sarebbe non soltanto il mondo materiale, ma anche le forme di vita non materiali, alle quali appartengono tutte le creature disincarnate e Dio.

A che cosa dobbiamo essere ispirati, vivendo sulla Terra (a parte il mantenimento elementare per la vita nostra e dei nostri vicini)?

È chiaro che i nostri corpi devono essere sani. Perciò è utile avere le cognizioni mediche e anche essere competenti nelle regole igieniche. Dall’infanzia sviluppare la forza e la resistenza. È necessario seguire l’alimentazione senza uccidere (questo termine è stato inserito nella letteratura da Lev Tolstoj): il nutrimento con i corpi degli animali porta all’inquinamento dell’organismo con le bioenergie grossolane; esso, poi, non corrisponde al principio dell’Amore, che è stato raccomandato da Dio. (Ma il menu deve essere arricchito con il cibo proteico: latte, latticini, funghi, noci ecc.; in dettaglio nel [6]).

È molto importante capire che, il successo notevole sulla Via spirituale sarà impossibile a raggiungere senza l’intelletto sviluppato. Le persone senza di esso non sono capaci di capire tutto quello di cui stiamo parlando adesso! Nonostante loro diventino “religiosi”, la loro fede — se loro non capitano subito nell’ambiente sano nel senso religioso — si conclude soltanto nell’ammirare le cose materiali (per esempio diversi idoli) e nella paura mistica davanti agli stregoni, ai vampiri, alla “fine del mondo”; questa è la via verso la schizofrenia, verso la grossolanità della coscienza e come di seguito, verso l’inferno…

… Ma verso il Creatore si può avanzare soltanto tramite la raffinatezza della coscienza e lo sviluppo dell’amore in sé. Soltanto l’amore sviluppato, indirizzato verso il Creatore, è capace di garantire l’avvicinamento e in seguito l’Unione con Lui!

Perciò è molto importante, che i bambini ricevano l’insegnamento completo e anche nel futuro, maturando, non devono interrompere il processo dell’arricchimento intellettuale! La scelta della professione e il posto di lavoro devono aiutare in questo!

Per ogni uomo è utile cercare continuamente di realizzare i principi che Dio ci ha comandato per vivere nel modo giusto sulla Terra. Il più importante di essi è il principio dell’AMORE. [6,7 e altri]

Per essere completamente irreprensibile eticamente è necessario acquisire l’arte dell’autocontrollo psichico, sulla base del qual è stato messo il lavoro con le proprie zone riflessogene della sfera emozionale — i chacra, e alcuni meridiani principali.

Dio è l’Amore — questo è stato detto da Lui per noi. Ma non bisogna capire queste parole come il significato che “Dio perdona a noi tutti i nostri peccati”. No, il discorso è completamente diverso. Realizzare la nostra ispirazione verso il Creatore: verso l’avvicinamento, l’Unione con Lui — noi possiamo farlo solo tramite la somiglianza con Lui come qualità, diventando anche noi l’AMORE!

L’AMORE è l’insieme di una fila di corrispondenti stati emozionali. E ognuno di noi deve abituare se stesso a trovarsi continuamente in essi. Invece gli stati grossolani della coscienza, che ci porteranno all’inferno, devono essere dimenticati e noi non dobbiamo mai più trovarci in essi, nonostante le circostanze! Ripeto: tutto questo diventa una realtà per quelli che seguono il sistema indicato dell’allenamento nell’autocontrollo psichico [6].

… Dunque il chacra più importante per noi deve diventare il chacra anahata. Perché proprio lì comincia a crescere la parte più importante dell’uomo — il cuore spirituale. Impareremo a vivere in questo chacra: guardare, ascoltare, percepire il mondo esterno e anche parlare e prendere decisioni da dentro di esso.

Così gradualmente noi diventiamo i cuori spirituali e dopo, essendo loro, cominciamo a crescere fuori del nostro corpo. E questa crescita — con gli anni — ci porta al punto dove noi diventiamo i cuori spirituali della grandezza, equivalente alla misura del nostro pianeta, e dopo ancora più grandi. È molto importante, che il cuore spirituale, crescendo, abbia sviluppate le braci della coscienza, che corrispondono nella loro essenza al cuore spirituale. Con queste braci adesso noi possiamo accarezzare, abbracciare, guarire…

La coscienza sviluppata in questo modo prende su di sé la funzione della completa facoltà mentale — fuori del corpo materiale.

La rinuncia agli stati emozionali grossolani e la coltivazione delle emozioni del tenero AMORE raffinato e la crescita parallela nel modo quantitativo di sé in qualità del cuore spirituale — tutto questo ci dà la possibilità di percepire realmente (vedere, sentire, abbracciare) gli Spiriti Santi, i Quali diventano i nostri reali Maestri Spirituali. Entrando con la nostra consapevolezza dentro le Loro forme giganti (le forme delle Consapevolezze), possiamo cominciare ad imparare a percepire l’Unione con Loro. Nel futuro Loro accompagneranno i Propri Allievi, degni di questo, nella dimora del Creatore.

* * *

Sicuramente, raggiungere questo subito e velocemente non è possibile: i superiori scalini spirituali si superano soltanto quando tutta la vita è stata completamente destinata soltanto a Dio — allo sviluppo di se stesso per raggiungere l’Unione con Lui e al servizio a Lui.

Capisco anche che per qualcuno sarà difficile credere alla realtà di tutto ciò che è stato letto, questo può capitare a quelli che ancora non hanno cominciato il lavoro serio nel proprio perfezionamento sulla Via spirituale. Ma l’utilizzo della sequenza graduale dei metodi del perfezionamento, descritti nei nostri libri e dimostrati nei film, permetterà di far diventare tutto questo reale.

Vorrei indicare anche che tutto quello che io scrivo, non è originale. Della stessa cosa, con altre parole, (che è naturale), dicevano e Thoth l’Atlantideo, ed Ermete Trismegisto, e Pitagora, e Krishna, e Laozi, e Gautama Buddha, e Gesù Cristo, e Babaji, e Sathya Sai Baba, e gli altri Grandi [7]. Questo insegna e insegnava da sempre Dio! Nei nostri capolavori sono state presentate soltanto l’integrazione di queste conoscenze e la spiegazione dettagliata di come seguire il Percorso spirituale e acquisire quelli livelli, che sono state dimostrate più di una volta dagli Inviati del Creatore.

In conclusione vorrei sottolineare ancora una volta che la “corrente” più importante dello sviluppo di sé su questo Percorso è lo sviluppo del cuore spirituale. Tutti i raggiungimenti spirituali seri si realizzano soltanto tramite esso!

… Ecco brevemente la descrizione dello schema della completa autorealizzazione spirituale dell’uomo — della retta e più corta Via verso il Creatore. Seguiamo questa Via e allora, molto presto, la vita si riempie di felicità della possibilità di sperimentare Dio e comunicare con Lui, di trovarci nello stato della beata calma, senza le malattie e altre disgrazie e sofferenze!

Auguro a tutti voi di raggiungere i grandi successi!

 

Bibliografia

  1. Antonov V.V. — Lavoro spirituale con i bambini. “Reality”, St. Pietroburgo, 2001 (in russo, in inglese).
  2. Antonov V.V. — Come sperimentare Dio. Autobiografia dello scienziato che studiava Dio. “Polus”, St. Pietroburgo, 2002 (in russo).
  3. Antonov V.V. — Dio parla. Libro manuale della religione. “Polus”, St. Pietroburgo, 2002 (in russo).
  4. Antonov V.V. — Cuore spirituale: la Via verso il Creatore. “Reality” St. Pietroburgo, 2003 (in russo).
  5. Antonov V.V. — Come sperimentare Dio. Libro 2. Autobiografie degli alievi di Dio.“Vilna Ukraina” Lvov, 2005 (in russo).
  6. Antonov V.V. — Ecopsicologia. “Atlant”, Odessa, 2007 (in russo, in inglese).
  7. Antonov V.V. — Classica della filosofia spirituale e l’attualità. “Druk” Odessa, 2007 (in russo, in inglese).
 
Pagina principaleLibriArticoliFilm spiritualiLe fotoScreensaversI nostri sitiCollegamentiSu di noiContatto